News

Archivio notizie Alberitalia.it

Campagna di raccolta fondi "OBIETTIVO ALBERI – Sosteniamo la rinascita del bosco di Paneveggio". A che punto siamo?

Campagna di raccolta fondi "OBIETTIVO ALBERI – Sosteniamo la rinascita del bosco di Paneveggio". A che punto siamo?

Dal 2021 noi di Fondazione AberItalia, insieme a Mediafriends Onlus e in collaborazione con l’Agenzia Provinciale delle Foreste Demaniali, ci impegniamo in una raccolta fondi per ridare vita ad una porzione di 4 ettari di bosco a Paneveggio, in quella che viene chiamata “Foresta dei Violini”, che nel 2018 è stata rasa al suolo dalla tempesta Vaia.

Il progetto mira a piantare 8.000 nuovi alberi, con gli obiettivi di ripristinare habitat di interesse conservazionistico e il paesaggio che sono andati distrutti, favorire gli aspetti culturali e ricreativi legati anche alla “cultura musicale” caratteristica di questa specifica foresta e rendere il bosco resiliente al cambiamento climatico piantando una mescolanza di specie native, arricchendo la biodiversità e rendendo il bosco del futuro più adatto a resistere agli eventi estremi.

Sino ad oggi, grazie a chi ha deciso di aiutarci con una donazione, siamo riusciti a mettere a dimora più di 6.000 piantine, ma per completare e consolidare questo intervento dobbiamo ancora piantare 2.000 nuovi alberi e prendercene cura affinché crescano sani e vigorosi.

Se vuoi, attraverso una donazione, puoi aiutarci anche tu a raggiungere l’obiettivo di far rinascere il bosco di Paneveggio!

La Foresta dei Violini

Nei boschi della Val di Fiemme gli Stradivari andavano per acquistare i legni più pregiati, plurisecolari, trasformandoli poi in strumenti musicali perfetti. Quella di Paneveggio è stata battezzata "Foresta dei Violini" proprio in virtù del legno dei suoi abeti rossi e delle tante storie – intreccio tra arte, folklore e botanica - che hanno originato. Il legno dell'abete rosso è molto elastico, trasmette meglio il suono e i suoi canali linfatici sono come minuscole canne d'organo che fanno da cassa di risonanza.

Sono infatti anche chiamati abeti di risonanza.

 

La tempesta Vaia

La tempesta Vaia colpisce le Dolomiti nella notte tra il 28 e il 29 ottobre 2018. Le raffiche di vento della tempesta, che hanno raggiungo i 217 km/h, nel Nord Italia hanno abbattuto circa 41 mila ettari di foresta, solo in Provincia di Trento sono caduti 20 mila ettari di bosco.

Si è trattato sicuramente del più importante disturbo da vento avvenuto in epoca recente in Italia. Il maltempo in Veneto ed il fortissimo vento hanno interessato foreste che, oltre ad essere tra le più belle e famose delle Alpi, fanno parte di un paesaggio che è un patrimonio culturale e naturalistico di valore inestimabile.

Per cosa vengono utilizzati i fondi raccolti?

I ricavi della raccolta fondi vengono poi investiti per la progettazione dell’impianto, la produzione in vivaio delle piantine, la preparazione del terreno e le operazioni di impianto, ponendo particolare attenzione anche alle cure culturali e alla protezione delle giovani piantine.

Newsletter

5x1000